Monastero Esarchico di Santa Maria di Grottaferrata - Monaci Basiliani

Corso del Popolo, 128 - 00046 Grottaferrata (RM) - Tel. (0039) 06.9459.309 - Fax (+039) 06.9456.734

Ελληνικά English Français Deutsch Brasil Русский
  • Veduta panoramica
  • Portale d'ingresso
  • Tratto delle mura roveriane
  • La Basilica di S. Maria
  • Mosaico bizantino
  • Arco trionfale
  • Criptoportico
  • La fortezza di notte
Veduta panoramica1 Portale d'ingresso2 Tratto delle mura roveriane3 La Basilica di S. Maria4 Mosaico bizantino5 Arco trionfale6 Criptoportico7 La fortezza di notte8
ORIGINI E STORIA - San Nazario (SA)

Panoramica di San NazarioNell’anno 939 circa, il giovane trentenne Nicola, proveniente da Rossano Calabro, raggiunse l’Abbazia intitolata al grande martire s. Nazario, per realizzare la sua vocazione monastica e consacrarsi al servizio di Dio. Ricevuto l’abito dalle mani dell’egumeno, cambiò il nome di battesimo in quello di Nilo. In quell’Abbazia, il monaco Nilo rimase quaranta giorni, impiegati nella preghiera, nelle pratiche ascetiche e nello scrivere con la sua bella grafia sulle pergamene. Rimproverò anche un tiranno locale, chiamato "Conte", per la sua condotta immorale e gli profetizzò la prossima misera fine, come poi si verificò.

Dopo quel tempo, ritornò dai santi Padri del Mercurion, rifiutando di diventare egumeno di un monastero vicino a quello di San Nazario. L’Abbazia di San Nazario, al tempo in cui san Nilo vi ricevette l'abito monastico, ospitava una piccola comunità di monaci greci ed era una delle tante Abbazie esistenti nella zona, fondate in gran parte dai monaci fuggiti dall'Oriente a causa delle persecuzioni iconoclaste e da quelli che avevano lasciato la Sicilia quando l’isola fu occupata dagli Arabi.

Interno della chiesa parrocchialeL’Abbazia di San Nazario, collocata in una valle, sulle rive di un fiume, si trovava al centro di quella che oggi è conosciuta come la Valle del Lambro e del Mingardo, e che fa parte di un territorio più ampio, il Cilento. Essa, distrutta certamente dai Saraceni - le cui razzie furono predette dallo stesso s. Nilo - fu rifondata dopo il Mille dai monaci benedettini. L’Abbazia continuò ad esistere fino al XVI secolo, quando fu data in Commenda dal Papa Pio IV al Capitolo della Basilica Vaticana. E così, dal 1564 fino a tutto il XVIII secolo, l’Abbazia di San Nazario, esente dalla giurisdizione del Vescovo di Capaccio, dipese dal Capitolo di San Pietro, che amministrava i numerosi beni, come risulta da un inventario del 1613 conservato nell’Archivio storico della Diocesi di Vallo della Lucania.

Non lontano dall'Abbazia, sulla riva opposta del fiume sul quale sorgeva, si costituì fin dalle origini un piccolo centro abitato, che prese lo stesso nome dell'Abbazia, e che fu anch’esso soggetto al Capitolo di San Pietro. Ai nostri giorni, San Nazario è una piccola frazione del Comune di San Mauro La Bruca (SA), e i suoi abitanti sono tenacemente legati alla loro chiesa parrocchiale, che, seguendo l'antica tradizione dei padri, continuano a chiamare l’Abbazia.
L’attuale chiesa parrocchiale, edificata nella forma attuale nel 1730 e soggetta da allora a numerosi interventi di restauro, sorge sul luogo in cui si trovava l'antica Abbazia, nella quale s. Nilo divenne monaco.

Vestizione del giovane NicolaIl compianto parroco Mons. Pasquale Allegro (1913-1994), che ha curato le parrocchie di San Nazario e di San Mauro La Bruca per 45 anni, nell’eseguire lavori di restauro alla chiesa parrocchiale di San Nazario, ritrovò l'abside semicircolare dell’antica chiesetta dell'Abbazia, inglobato nell’arco maggiore dell'attuale chiesa, quando essa fu costruita nel 1730. Egli, originario di Rofrano, fece conoscere con tenacia le origini delle comunità, legate al monachesimo greco, e fu in contatto epistolare con Padre Germano Giovanelli, ieromonaco dell’Abbazia Greca di Grottaferrata. Nel 1980, a conclusione dei restauri eseguiti nella chiesa parrocchiale, fece realizzare tre artistiche tele, collocate sul soffitto della navata centrale, opera del pittore Vito Formisano di Vallo della Lucania. Le tre tele raffigurano: il martirio di s. Nazario in Milano, il ritrovamento del corpo incorrotto del Martire per opera di s. Ambrogio e la monacazione di s. Nilo nell'Abbazia di San Nazario. Nel 1984, a conclusione del suo servizio pastorale nella Parrocchia, il parroco fece apporre in chiesa una lapide che ricorda proprio questo ultimo episodio.

Il lavoro di Mons. Allegro ha dato ottimi frutti: nel 2004, anno millenario della morte di s. Nilo e della fondazione dell’Abbazia Greca di Grottaferrata, alla presenza di Mons. Giuseppe Rocco Favale, Vescovo di Vallo della Lucania, Ordinario diocesano e di Padre Emiliano Fabbricatore, Archimandrita Esarca dell’Abbazia di Grottaferrata, la piazza principale del piccolo centro di San Nazario fu intitolata a s. Nilo, e nella chiesa parrocchiale, dopo la Divina Liturgia in rito greco, l’Archimandrita benedisse un'artistica icona del Santo monaco, che è collocata in una cappella laterale. L'allora parroco, che fece realizzare questa icona, istituì anche la festa di s. Nilo, che si celebra l'ultima domenica di settembre.

E così s. Nilo è ritornato a San Nazario, dove più di mille anni orsono si consacrò a Dio nella vita monastica. Oggi la sua icona è venerata e il suo nome è invocato, accanto a quello del taumaturgo Martire Patrono, s. Nazario, in cui onore si celebra la solenne festa del 28 luglio.
La comunità di San Nazario conserva poi l'indelebile ricordo dell'affabile figura di Padre Emiliano, Archimandrita dell’Abbazia di Grottaferrata, che nella Divina Liturgia celebrata nel luglio del 2004 nella loro chiesa, ebbe a dire: “È così bello questo luogo, che se avessi molti monaci li manderei subito qui a rifondare l’Abbazia”.
Voglia il Signore esaudire questo suo - e anche nostro - desiderio.

Don Aniello Adinolfi

Mappa sito

HTML5 Powered

HTML5 Powered with CSS3 Styling

© 2001-2017 Congregazione d'Italia dei Monaci Basiliani - Tutti i diritti sono riservati - [Credits]

Corso del Popolo, 128 - 00046 Grottaferrata (RM) - Tel. (0039) 06.945.9309 - Fax (+039) 06.945.6734