Stemma abbaziale
  Stemma abbaziale

Monastero Esarchico di Santa Maria di Grottaferrata - Monaci Basiliani

Corso del Popolo, 128 - 00046 Grottaferrata (RM) - Tel. (0039) 06.945.93.09 - Fax (+039) 06.945.67.34

Ελληνικά English Français Deutsch Brasil Русский
 

Pagina iniziale Origini e Storia Liturgia e Celebrazioni Arte e Cultura Editoria Indirizzi e recapiti  
 
    LITURGIA E CELEBRAZIONI -> Calendario liturgico  
 

Introduzione

Il rito bizantino a Grottaferrata

Orari delle celebrazioni

Calendario liturgico

Raccolta di omelie

Informazioni per matrimoni

Mappa sito

Codice XHTML 1.1 approvato

Foglio di stile approvato

Oltre alle officiature quotidiane e domenicali, vanno segnalate alcune altre celebrazioni, proprie del rito bizantino e/o specifiche del Monastero di Grottaferrata:

5 gennaio Al Vespro dell’Epifania (o Teofania), il pomeriggio, ha luogo, presso il Fonte Battesimale della Basilica, la Grande Benedizione delle Acque, in memoria del Battesimo del Signore.
6 gennaio Dopo la Liturgia delle ore 11.00, viene ripetuta all'esterno, presso la Fontana Liturgica, la cerimonia del 5 gennaio.
20 marzo In preparazione alla festa dell'Annunciazione, viene celebrata l'ufficiatura dell'Inno Akàthistos.
QUARESIMA La Quaresima vera e propria, che inizia il lunedì che precede il Mercoledì delle Ceneri del rito romano, è preparata da un periodo pre-quaresimale di quattro settimane.
La Quaresima è un periodo penitenziale, e per questo motivo nei giorni feriali (dal lunedì al venerdì) non si celebra la Divina Liturgia Eucaristica, che nella Chiesa è la massima espressione possibile di gioia e letizia. Mercoledì e venerdì sera ha luogo invece una celebrazione davvero suggestiva: la Liturgia dei Doni Presantificati. Alla sera, dopo la prima parte dei Vespri viene distribuita l'Eucaristia "presantificata", cioè consacrata la domenica precedente e conservata per questo scopo. Infatti nella tradizione bizantina non vi è un culto eucaristico extra-liturgico quale lo pratica la tradizione romana. Naturalmente il sabato e la domenica vi è sempre la normale Liturgia eucaristica, come anche il 25 marzo, festa dell'Annunciazione e, alla Badia Greca, anche il 9 marzo, festa dei 40 martiri di Sebaste.
La prima domenica di Quaresima si ricorda il ripristino del culto delle icone, proclamato nell'anno 843, dopo una lunga parentesi di ostilità politica (iconoclasmo), e per questo al mattino si svolge una processione con le icone. La terza domenica invece è dedicata alla venerazione della Croce, quando si canta: «Adoriamo la tua Croce, Signore, e diamo gloria alla tua santa Resurrezione». Il 20 marzo è il giorno in cui si canta il celebre Inno Akàthistos, detto così perché deve essere eseguito in piedi, come quando si ascolta il Vangelo, perché l'inno celebra il mistero dell'Incarnazione del Figlio di Dio e precede, come preparazione, di soli cinque giorni la solennità dell'Annunciazione.
Accanto alle celebrazioni straordinarie non bisogna dimenticare le celebrazioni quotidiane: i Vespri feriali con la lettura dei libri della Genesi e dei Proverbi, l'Ora Sesta con la lettura del Profeta Isaia, e il Mattutino con la lettura di un autore spirituale, diverso di anno in anno.
SETTIMANA SANTA La Settimana Santa (o Grande) spicca in modo particolare, sia per la differente impostazione delle celebrazioni rispetto ai riti occidentali, sia per alcune caratteristiche proprie del rito di Grottaferrata. Al Giovedì ha luogo il lavaggio dell’altare, la lavanda dei piedi e la Liturgia della Cena del Signore. Nella notte tra il Giovedì e il Venerdì Santo, alle ore 04.00, viene celebrata l’ufficiatura della Passione del Signore, con la lettura di dodici pericopi evangeliche. Nel tardo pomeriggio del Venerdì, dopo il Vespro, si snoda per le strade della cittadina la processione con il tafos (tomba) che reca il Cristo morto. Al Vespro del sabato si celebra quella che in epoca antica era la prima parte (battesimale) della veglia pasquale. Il programma.
01-14 agosto In preparazione alla grande festa della Dormizione della Vergine, si celebra, ogni pomeriggio, la Paràklisis (Intercessione) in onore della Madre di Dio.
14 settembre Con speciale solennità, viene festeggiata l'Esaltazione della Croce (in particolare nel Vespro del 13 pomeriggio).
25-26 settembre Festa di s. Nilo. Vespro e processione il 25 settembre alle ore 15.45 e Divina liturgia il 26 settembre alle ore 10,30.
11 novembre Festa di s. Bartolomeo, cofondatore dell'Abbazia.
17 dicembre Festa della Dedicazione alla Theotokos della della Basilica di Grottaferrata. Antichissima memoria della consacrazione della nostra basilica da parte del papa Gregorio XIX dei conti di Tuscolo, il 17 dicembre 1024, alla presenza del nostro santo padre cofondatore Bartolomeo da Rossano, che per l'occasione compose gli inni liturgici della festa, ancora oggi in uso nel nostro monastero.
 
 

© 2001-2017 Congregazione d'Italia dei Monaci Basiliani - Tutti i diritti sono riservati - Credits