Stemma abbaziale
  Stemma abbaziale

Monastero Esarchico di Santa Maria di Grottaferrata - Monaci Basiliani

Corso del Popolo, 128 - 00046 Grottaferrata (RM) - Tel. (0039) 06.945.93.09 - Fax (+039) 06.945.67.34

Ελληνικά English Français Deutsch Brasil Русский
 

Pagina iniziale Origini e Storia Liturgia e Celebrazioni Arte e Cultura Editoria Indirizzi e recapiti  
 
    ARTE e CULTURA -> Biblioteche  
 

Basilica

Icona della Madre di Dio

Cappella Farnese

Crypta ferrata

Castello roveriano

Loggia del '500

Museo

Catacombe Ad Decimum

Biblioteche

Filatelia

Mappa sito

Codice XHTML 1.1 approvato

Foglio di stile approvato

La biblioteca monasticaGià s. Nilo esercitava l'arte del calligrafo con abilità ed eleganza: egli fu anche l'inventore di un proprio sistema di abbreviazioni (tachigrafia) ed è all'origine di una particolare scuola di scrittura, la scuola 'niliana'. Di mano di s. Nilo si conservano tre manoscritti contenenti scritti monastico-patristici. Anche alcuni dei suoi monaci erano scribi e continuarono ad esserlo fino a tutto il XIII sec. producendo essenzialmente manoscritti liturgici e, in minor misura, ascetici. Si formò così, con l'aggiunta di manoscritti acquistati ed ereditati, il nucleo più antico della biblioteca.

Nel corso dei secoli la biblioteca subì varie vicissitudini. Molti manoscritti antichi finirono a Roma (biblioteche Vaticana e Angelica), ma molti ne furono anche acquistati, tra i quali una preziosa copia del poema epico bizantino Digenis Akritas (X sec.). Nella seconda metà del XVI sec. ebbe inizio un nuovo periodo di produzione di manoscritti.

La biblioteca stataleLa biblioteca possiede anche un alto numero di rari palinsesti, antichi manoscritti in pergamena nei quali la primitiva scrittura è stata grattata via per fare posto ad una seconda, successiva scrittura: con gli odierni mezzi tecnici è possibile leggere di nuovo la scrittura più antica e recuperare le scritto perduto.

Nel 1873 la Biblioteca, insieme a tutti gli edifici dell'abbazia, venne incamerata dallo Stato italiano di recente formazione. Attualmente essa conta circa 500 manoscritti greci ed altrettanti latini, varie centinaia di incunaboli e cinquecentine e 50.000 libri a stampa.

La comunità monastica, a sua volta, possiede una sua propria biblioteca, contenente 20.000 volumi.

ieromonaco Matteo Criptoferritis

Nota: L’ingresso alla Biblioteca del Monumento Nazionale è libero, previa presentazione di un documento d’identità e, per la consultazione dei codici, di una lettera commendatizia da parte di una istituzione accademica.

Orari: lunedì–venerdì ore 08.30–13.30; sabato ore 08.30–12.30
Fax: 06.945.49.115
E-mail: sannilo@librari.beniculturali.it

 

 
 

© 2001-2016 Congregazione d'Italia dei Monaci Basiliani - Tutti i diritti sono riservati - Credits